Due settimane fa abbiamo riportato che Shanghai aveva allentato gli arresti domiciliari per i suoi 25 milioni di abitanti, sostituendo la misura con obblighi di test Covid negativi per poter tornare a utilizzare mezzi pubblici ed accedere a ristoranti e negozi (leggi l’articolo qui).

L’allentamento del lockdown è stato però affiancato dai test Covid universali effettuati nel fine settimana, in diverse città del paese.

Secondo Bloomberg, il piano è emerso da un’area con una manciata di casi positivi, poi si è diffuso in poche ore in 15 dei 16 distretti di Shanghai, e ora comprende quasi tutti i 25 milioni di abitanti della città mentre i funzionari sanitari usano i test per sradicare qualsiasi trasmissione silenziosa del virus. E’ lo strumento cardine della politica cinese “Covid Zero”.

L’escalation istantanea riflette la preoccupazione dei dirigenti di Shanghai (e anche Pechino), che ha imposto uno dei blocchi più severi del mondo a fine marzo dopo una risposta iniziale lenta alla sua epidemia. La mossa più recente segue un rimbalzo delle infezioni all’interno della comunità di 6 casi sia giovedì che venerdì, rispetto allo zero del giorno prima. I residenti saranno rilasciati dopo aver fatto i test, ma torneranno sotto blocco se verranno trovate nuove infezioni nei loro composti.

Ci sono state altre 5 infezioni trovate tra le persone in quarantena giovedì, per un totale di 11 casi nel centro finanziario. A livello nazionale, la Cina ha aggiunto 71 infezioni ben lontane dal record di quasi 30.000 ad aprile.

A Pechino il ritrovamento di soli soli 15 casi sta minacciando di far ripiombare nuovamente inrestrizioni draconiane gli abitanti della capitale. Come assaggio ben 4400 contatti stretti dei 15 casi positivi sono stati internati a forza nei campi di quarantena. Tutta la zona delle ambasciate di Chaoyang era in allerta per qualche caso positivo in un bar della zona.

Le ultime disposizioni hanno portato alcuni a fuggire dai loro palazzi di appartamenti, e hanno scatenato una corsa ai negozi di alimentari dopo che molti hanno lottato per ottenere frutta e verdura fresca nei primi giorni del blocco passato (è impedito lasciare l’appartamento per andare al supermercato, ndr). Mentre le ultime restrizioni possono allentarsi in poche ore se non vengono trovate nuove infezioni, altre due settimane di isolamento possono essere imposte nelle zone in cui sono scoperte nuove catene di trasmissione.

Il presidente Xi Jinping continua a ribadire che la politica Zero Covid porta al più basso tasso di mortalità al mondo e ha ribadito in una visita nella provincia del Sichuan che la politica Zero Covid deve essere rispettata “incrollabilmente”. Secondo l’agenzia di stampa ufficiale Xinhua, ha affermato che questo dovrebbe essere raggiunto in equilibrio con le esigenze dell’economia.

Fonte Zerohedge – Shanghai torna in lockdown per i test di massa pochi giorni dopo la riapertura | ZeroHedge

 

 

Di Rolando Furiosi

Specialista in economia e ambiente, ho lavorato per illustri aziende del settore termico industriale e domestico e ho collaborato alla stesura di importanti testi scientifici. Nel tempo libero sono appassionato di barche a vela e adoro compiere lunghe passeggiate lungo gli argini dei canali di campagna, possibilmente nelle giornate secche.

Rispondi