Sono iniziati, da alcuni giorni, i controlli del carburante utilizzato dagli automobilisti da parte delle forze dell’ordine. Giungono segnalazioni in giro per lo stivale, di posti di blocco in cui viene inserita una sonda nei serbatoi delle auto fermate, che aspira una piccola quantità del combustibile per analizzarlo.

Sembra essere il passo prima dei temuti razionamenti.

Il controlla mira a colpire quei cittadini che cercano di difendersi dal caro-gasolio con combustibili più economici, che sono:

  • olio di colza
  • olio di girasole o comunque oli di semi da frittura
  • oli da riscaldamento
  • gasolio agricolo

I militari mirano a sanzionare i cittadini sul presupposto che la circolazione mediante oli vegetali o altri carburanti economici evade le accise e l’IVA sui carburanti per autotrazione.

In particolare il gasolio agricolo, che è identico a quello “civile” per composizione ma addizionato con uno speciale colorante per distinguerlo ai controlli, costa mediamente la metà del diesel alla pompa.

Gli oli vegetali per alimentazione, oltre a godere dell’IVA per gli alimentari (10%) hanno un prezzo al supermercato, ben inferiore ad 1,5€ al litro.

Ma gli oli vegetali funzionano bene sui motori a Diesel? I motori a Diesel sono nati per bruciare oli vegetali, ed il biocarburante altro non è che olio vegetale trattato e miscelato al gasolio. I moderni motori a iniezione, soprattutto common-rail, possono riscontrare qualche problema per la maggior viscosità e densità degli oli vegetali rispetto al gasolio, mentre per i vecchi motori diesel aspirati vi è maggior compatibilità. Le tecniche usate dagli automobilisti che dispongono di motori diesel turbocompressi consiste nel miscelare parti di gasolio, con parti di olio vegetale in proporzione via via crescente, fin tanto che il motore lo tollera.

 

Di Rolando Furiosi

Specialista in economia e ambiente, ho lavorato per illustri aziende del settore termico industriale e domestico e ho collaborato alla stesura di importanti testi scientifici. Nel tempo libero sono appassionato di barche a vela e adoro compiere lunghe passeggiate lungo gli argini dei canali di campagna, possibilmente nelle giornate secche.

Rispondi