Martedì 12 Aprile 2022 La Stato dello Sri Lanka ha dichiarato che non onorerà il suo debito estero, compresi i titoli e i prestiti governativi, nel mezzo della sua peggiore crisi economica degli ultimi 70 anni. (clicca qui per leggere la dichiarazione)
Il ministero delle finanze dello Sri Lanka, questa isola di 22 milioni di abitanti, vanta un “record di servizio del debito estero sempre onorato dall’indipendenza nel 1948”.
Molti elementi combinati insieme hanno dilapidato le riserve valutarie della nazione insulare dell’Asia meridionale di oltre il 70% dall’inizio della pandemia di virus, principalmente il crollo del turismo e un ritardo nei tagli della pressione fiscale.

“Gli eventi recenti, tuttavia, compresi gli effetti della pandemia di Covid-19 e le ricadute delle ostilità in Ucraina, hanno eroso la posizione fiscale dello Sri Lanka ragion per cui il mantenimento del normale servizio degli obblighi di debito pubblico estero è diventato impossibile”, si legge nella dichiarazione.

Già il mese scorso, il Fondo Monetario Internazionale (FMI) con sede Washington aveva avvertito che il debito dello Sri Lanka è insostenibile.

(Si tratta evidentemente di un default che non incontra l’ostilità del Fondo Monetario Internazionale, visto anche il perdurante silenzio delle agenzie di rating su un declassamento del debito sovrano del paese)

Lo Sri Lanka è nel mezzo di una crisi sociale pesantissima, con disordini di massa dovuti a carenza di cibo, altissima inflazione e blackout energetici e questa mossa è dettata dall’esigenza di preservare le sue scorte in dollari per le importazioni di cibo e carburante essenziali, come osserva Bloomberg.

(questo dovrebbe far saltare agli occhi qualche analogia che inizia a manifestarsi col caso italiano)

Il nuovo governatore della banca centrale, Nandalal Weerasinghe, ha detto che i funzionari sono pronti a negoziare con i creditori.

Le riserve estere dello Sri Lanka erano di circa 2 miliardi di dollari alla fine di marzo. Tuttavia, quest’anno ha un enorme debito di 4 miliardi di $ in pagamenti del debito estero. Weerasinghe ha aumentato i tassi di interesse per affrontare l’inflazione.

Le obbligazioni in dollari dello Sri Lanka con scadenza luglio 2022 hanno toccato un nuovo minimo record di 46,07 centesimi martedì. Questa settimana, il mercato azionario del paese è fermo per i giorni festivi dopo orari di negoziazione ridotti a seguito di blackout.

Nomura Holdings Inc. suggerisce che una “ristrutturazione del debito in stile Ecuador” potrebbe essere sul tavolo.

I disordini nella piccola nazione insulare continuano mentre i manifestanti chiedono al presidente Gotabaya Rajapaksa di dimettersi per la cattiva gestione delle finanze del paese.

disordini in Sri Lanka per mancanza di cibo

I paesi più deboli si rompono per primi nell’attuale contesto inflazionistico a causa della carenza di materie prime globali. Questo potrebbe essere l’inizio dell’effetto domino poiché il Perù, dall’altra parte del mondo, ha avuto a che fare con rivolte inflazionistiche.
Riportiamo qui elenco di paesi in cui i disordini sociali potrebbero essere imminenti a causa dell’elevata inflazione

Fonte Zerohedge.com – Lo Sri Lanka avverte del default del debito estero per risparmiare dollari in mezzo alla crisi socio-economica | ZeroHedge

E in Italia quanto manca prima che i governanti si trovino a dover scegliere se pagare il debito estero oppure levare cibo e carburante i propri cittadini?

Di Rolando Furiosi

Specialista in economia e ambiente, ho lavorato per illustri aziende del settore termico industriale e domestico e ho collaborato alla stesura di importanti testi scientifici. Nel tempo libero sono appassionato di barche a vela e adoro compiere lunghe passeggiate lungo gli argini dei canali di campagna, possibilmente nelle giornate secche.

Rispondi