Site icon Restrizioni

Come due scienziati hanno trasformato l’ARN in un’arma contro il virus! Ecco i nomi del Premio Nobel per la Medicina

Premio Nobel per la Medicina

Premio Nobel per la Medicina

La celebre Accademia svedese ha oggi annunciato i vincitori del premio Nobel per la Fisiologia o Medicina 2023, e la notizia ha suscitato un’emozione senza precedenti. Katalín Karikó e Drew Weissman sono stati insigniti di questo prestigioso riconoscimento per il loro contributo fondamentale allo sviluppo delle vaccinazioni basate sull’ARN messaggero per la covid.

La biochimica ungherese Katalin Karikó ha dedicato ben 40 anni della sua carriera a lavorare nell’ombra, conducendo ricerche cruciali che hanno portato alla creazione dei vaccini di Moderna e BioNTech. La sua visione innovativa e l’impegno costante hanno dato vita a formulazioni rivoluzionarie, che oggi rappresentano un baluardo nella lotta contro il virus.

Weissman, collaboratore di Karikó, ha giocato un ruolo essenziale nello sviluppo di terapie basate sull’ARN messaggero. Le formulazioni dei vaccini Pfizer e Moderna sono il risultato della loro intuizione e dell’impegno senza sosta nel campo della ricerca scientifica. Grazie alle loro scoperte rivoluzionarie, siamo stati in grado di sviluppare in modo senza precedenti vaccini efficaci contro la COVID-19 durante la pandemia che ha colpito il mondo intero.

L’Accademia svedese ha sottolineato come le loro scoperte abbiano modificato radicalmente la nostra comprensione di come l’ARNm interagisce con il nostro sistema immunitario. Questo traguardo epocale ha permesso di superare una delle maggiori minacce alla salute umana dei nostri tempi, aprendo la strada a una nuova era di trattamenti medici.

Tuttavia, il percorso di Karikó e Weissman non è stato privo di ostacoli. Entrambi hanno dovuto affrontare sfide e difficoltà lungo il loro cammino. Karikó, soprattutto nelle fasi iniziali della sua carriera, ha dovuto scontrarsi con il rifiuto delle sue ricerche e ha persino perso la sua posizione in università. Anche Weissman ha dovuto affrontare difficoltà simili. Ma entrambi sono stati riconosciuti per la loro tenacia e per i loro contributi innovativi nel campo scientifico.

La storia di Katalin Karikó inizia nel 1955 in Ungheria, dove ha conseguito la laurea in Biologia nel 1978 e si è specializzata in Biochimica nel 1982. È poi emigrata negli Stati Uniti nel 1985, portando con sé il suo impegno e la sua passione per la ricerca scientifica. Drew Weissman, nato a Lexington, Massachusetts, è un professore di Medicina che si è dedicato alla ricerca sull’ARN e al suo utilizzo nello sviluppo di vaccini e terapie geniche.

L’ARN è essenziale per la vita stessa. È il messaggero che trasporta le istruzioni dal DNA alle macchine cellulari, permettendo così la produzione di ciò che è necessario per vivere. Karikó ha proposto negli anni ’90 di utilizzare questo “messaggero” per curare malattie, mentre Weissman ha mirato a produrre vaccini più efficaci, individuando nell’ARN una soluzione potenziale. La loro innovazione principale è stata la stabilizzazione dell’ARN messaggero, che prima si degradava rapidamente. Inoltre, hanno sviluppato un sistema per introdurre l’ARN nelle cellule utilizzando nanoparticelle lipidiche.

Exit mobile version